biografia di David Booker


home    mostre    disegni    sculture    info

   

David Booker è nato in Australia nel 1954. Ha studiato a Sydney e a Hobart, in Tasmania dove ha scolpito la sua prima scultura: un Totem di Huon Pine. Si è poi trasferito in Inghilterra dove ha lavorato in una fabbrica di sidro prima di stabilirsi in Italia dove si è dedicato alle sue prime sculture in marmo.

Le sue opere sono sempre parte di un tema scultoreo composto per uno spazio architettonicamente strutturato. Le sue figure a tutto tondo sono rappresentate in posizione di avanzamento ma bloccate nel loro movimento. L'effetto di stasi è amplificato dalla solennità arcaica del loro aspetto. Nelle sue figure David Booker rifugge il naturalismo così come il simbolismo. I corpi sono scolpiti, scavati e destrutturati nel tentativo di mostrare l'essenza dell'umanità.



David Booker ha ampliato la sua ricerca al disegno a matita, concentrandosi su nature morte che ritraggono scatole, cartoni e pezzi meccanici. David ha trovato questi oggetti abbandonati nel bidone del cartone da riciclare e del ferro vecchio.



Parti di motore, cappelli, scatole, cartoni, viti e scafi di barche sono descritti semplicemente, così come sono nella vita reale. Insieme appaiono in diversi disegni, con prospettive e punti di vista differenti. E così, ogni elemento, ogni scatola e ciascun cartone è una singola entità, separata ed indipendente, con il suo proprio percorso.


 

La sua prima mostra personale di grandi sculture si è tenuta nel 1983 nell'atrio principale della Stazione ferroviaria Centrale di Sydney. Da allora, David Booker ha continuato ad esporre le sue opere in spazi architettonici pubblici sviluppando il tema dell'integrazione della scultura nell'architettura.

Il laboratorio di David Booker è in Vocabolo Pian di Borgone 42, Montegiove di Montegabbione, 05010 Umbria, Italia ed è possibile visitarlo chiedendo un appuntamento via email.


Torna sù


david(at)davidbookersculptor.eu